Come rimuovere IntegrationAdmin dirottatore dal Mac

IntegrationAdmin: guida alla disinstallazione passo passo

IntegrationAdmin è un’applicazione potenzialmente indesiderata che costringe i browser degli utenti Mac a reindirizzare il proprio traffico a siti Web affiliati. Se questo intruso non viene rimosso in tempo, potrebbe esporre il tuo Mac a virus e malware devastanti perché potrebbe generare pubblicità ingannevoli. Al giorno d’oggi, gli utenti Mac hanno la stessa probabilità di infettare i propri PC quanto le persone che utilizzano dispositivi Windows. Mentre browser hijacker, estensioni, adware e altre minacce simili impallidiscono rispetto a Ransomware o Trojan in termini di quanti problemi potrebbero causare. È comune che tali parassiti alla fine si trasformino in un gateway per quelle pericolose infezioni informatiche.

IntegrationAdmin esegue vari problemi scortesi:

Di per sé, app come IntegrationAdmin, ProcessOpen e simili non possono danneggiare il tuo PC o alcuno dei file e dei software che conservi in esso. Potrebbe causare rallentamenti e probabili blocchi delle app di navigazione a causa di tutte le risorse di sistema che utilizza per generare annunci e reindirizzamenti, ma questo è tutto. Questo perché lo scopo di questo adware non è danneggiare nulla nella macchina, ma creare entrate attraverso la generazione di annunci e il reindirizzamento della pagina. Probabilmente hai già percepito come il tuo browser viene continuamente reindirizzato a pagine Web sconosciute.

L’attivazione di reindirizzamenti è in realtà il compito principale di IntegrationAdmin ed è il modo in cui riesce a generare entrate per i suoi sviluppatori. Se cerchi qualcosa utilizzando il motore di ricerca alterato che il dirottatore ha introdotto sul tuo browser, verrai probabilmente indirizzato a un elenco di risultati di ricerca forniti da Yahoo o Bing. Tuttavia, la tua app di navigazione non verrà reindirizzata direttamente alla pagina dei risultati di ricerca di Yahoo o Bing, ma preferirà prima passare attraverso più indirizzi intermedi.

Poiché lo strumento di ricerca IntegrationAdmin ti reindirizzerà a quegli URL solo per una frazione di secondo, probabilmente non te ne accorgerai nemmeno se non lo stai cercando. Quelle visite di frazioni di secondo agli indirizzi intermedi, tuttavia, vengono registrate come visite e, di conseguenza, aumentano il traffico complessivo verso tali domini. Inutile dire che i portali a cui viene inoltrato il tuo browser prima che arrivi sulla pagina Yahoo o Bing non sono né i più sicuri né i più affidabili. Durante l’accesso a tali siti non sicuri, potresti finire per contaminare il tuo PC con minacce malware pericolose come cripto-virus, trojan, worm, spyware, ecc. Pertanto, per evitare queste conseguenze, la rimozione di IntegrationAdmin non dovrebbe essere ritardata.

Come propagare applicazioni indesiderate:

Il motivo più comune per cui i PUP entrano nei dispositivi del computer è il raggruppamento di software. Il funzionamento è abbastanza semplice: vari componenti sono inseriti in un unico programma di installazione e vengono utilizzate diverse tattiche per camuffare la loro presenza. Quando si installa un software gratuito, è possibile affrettare il processo di installazione e scegliere il metodo consigliato o rapido quando richiesto. A tua insaputa, questa impostazione non espone altri componenti che ti vengono apparentemente offerti, semplicemente nascosti da una casella preselezionata.

Per rimuovere quei segni di spunta, devi selezionare le impostazioni personalizzate o avanzate. Esistono altri trucchi che vengono utilizzati, tra cui il posizionamento fuorviante dei pulsanti, la stampa fine e altro ancora. Per stare al sicuro ed evitare di farti ingannare da trucchi così economici, presta sempre molta attenzione alla procedura di installazione delle nuove app. Inoltre, disporre di un potente software di sicurezza può proteggerti da applicazioni potenzialmente indesiderate e malware pericolosi. In questo momento, rimuovi IntegrationAdmin dalla macchina se si è già fatto strada.

Offerta speciale (Macintosh)

Nel caso in cui utilizzi un Macintosh, si consiglia di utilizzare l’utilità antimalware qui menzionata per scansionare e pulire il dispositivo da tutte le minacce.

Se stai cercando il modo per sbarazzarti di IntegrationAdmin dal Mac in modo permanente, dovresti seguire le istruzioni qui sotto. È progettato con l’idea principale di aiutarti a ripulire il browser Web e il sistema da software indesiderato. Tuttavia, per ottenere la massima efficacia, ti consigliamo di utilizzare uno strumento antivirus professionale ed eseguire una scansione completa del sistema utilizzandolo.

Eliminare IntegrationAdmin e file e oggetti correlati

Passaggi manuali:

  • Fare clic su Vai > Utilità,

  • Trova Activity-Monitor e fai doppio clic su di esso,

  • Verificare la presenza di processi sospetti in questa pagina e chiuderli forzatamente facendo clic sull’opzione Uscita forzata.

  • Fare nuovamente clic sull’opzione Vai e selezionare Applicazioni questa volta,
  • Nella cartella Applicazioni, cercare le voci correlate,
  • Fare clic sull’app e trascinarla nel Cestino,

  • Ora, seleziona Account e fai clic su Preferenze elementi di accesso accanto ad esso,
  • Verrebbe visualizzato un elenco di elementi che si avvia automaticamente con il login,
  • Controlla le app sospette identiche o simili a IntegrationAdmin laggiù e blocca l’esecuzione selezionando l’icona Meno (-) laggiù.

Dovresti rimuovere manualmente tutti i file rimanenti dai passaggi seguenti:

  • Vai a Finder,
  • Digita il nome dell’app che desideri rimuovere,
  • Modifica i due menu a tendina, ovvero “File di sistema” e “Sono inclusi” in modo da vedere i file associati all’app che si desidera rimuovere,
  • Seleziona tutti i file correlati e poi spostali nel Cestino.

Questo potrebbe essere il caso che alcuni dei file e degli oggetti non si trovino all’interno dell’Applicazione o in altri luoghi sopra menzionati. Puoi cercarli nella sezione delle librerie del tuo Mac. Ma, prima di farlo, ti invitiamo a leggere il seguente disclaimer:

Disclaimer! In un modo per temperare con i file della libreria su Mac, dovresti prima assicurarti di conoscere il nome del file del virus, perché se elimini file errati laggiù, ciò causerà danni irreversibili al tuo sistema. Puoi continuare con questo a tuo rischio e pericolo!

  • Fare clic sull’opzione Vai> Vai alla cartella,

  • Digitare /Libreria/Application Support e fare clic su OK,
  • Nella cartella Supporto applicazioni, controllare tutte le voci dubbie ed eliminarle.
  • Ripetere la stessa procedura accedendo alle seguenti directory della Libreria:

→ ~/Libreria/LaunchAgents

/Libreria/LaunchDaemons

Passaggi automatici:

Come accennato in precedenza, il processo manuale è un processo lungo, complicato e rischioso. Anche se esegui completamente i passaggi manuali di cui sopra, non puoi assicurarti di rimuovere completamente IntegrationAdmin e i relativi file. Questa possibilità diventerebbe alta quando sei un principiante. Per assicurarti che il malware venga rimosso completamente dal sistema, dovresti eseguire una scansione completa del sistema utilizzando uno strumento antivirus affidabile.

Ci sono molti strumenti AV là fuori e sei libero di scegliere quello che vuoi. Per facilitare la selezione, ti consigliamo di scegliere Combo Cleaner. È un’applicazione di utilità completa per i sistemi operativi Mac. È in grado di rimuovere qualsiasi tipo di infezione da virus inclusi adware, browser hijacker, Trojan e altri.

Può funzionare da solo per la protezione del sistema e per la loro ottimizzazione. Ha incluso uno strumento di ottimizzazione del sistema, insieme allo scanner antivirus per il rilevamento e la rimozione dei virus, per la ricerca di duplicati, la pulizia del disco, il programma di installazione delle app e lo scanner per la privacy. Quindi, otterresti il ​​Mac protetto e ottimizzato con questa singola tuta.

Detergente combinato; download e guida all’installazione

  • È possibile scaricare Combo Cleaner dal collegamento sottostante,
  • Una volta scaricato, vedrai il file combocleaner.dmg come file di installazione sul tuo computer,
  • Fare doppio clic su di esso per aprirlo e seguire le istruzioni sullo schermo per completare il processo di installazione.

Offerta speciale (Macintosh)

Nel caso in cui utilizzi un Macintosh, si consiglia di utilizzare l’utilità antimalware qui menzionata per scansionare e pulire il dispositivo da tutte le minacce.

Trascina e rilascia l’icona Combo Cleaner nella sezione Applicazione e apri il programma avviato e fai clic sull’icona del programma accanto ad essa.

Nel momento in cui lo fai, il programma controlla il database delle definizioni dei virus. Una volta terminato il processo, è pronto per l’uso.

Guida per scansionare il sistema e rimuovere le minacce

  • Aprire il programma,
  • Vai alla sezione Avanzate,
  • Selezionare la modalità di scansione e fare clic su Avvia scansione,

  • Il software cercherà quindi i file sospetti,

  • Una volta fatto, mostrerà i file dannosi per la rimozione,
  • Basta fare clic sul pulsante Rimuovi tutte le minacce per rimuoverle,

Elimina le estensioni dannose dai browser Internet

IntegrationAdmin aggiunge varie estensioni canaglia ai browser che eseguono modifiche ai browser, eseguono annunci intrusivi ed eseguono varie attività di supporto. Inietta anche cookie per la raccolta di dati sensibili che inviano ai server di traccia. Quindi, dovresti assicurarti di rimuovere tutti i componenti aggiuntivi dai browser Web ed eliminare i cookie e i dati del sito Web in quel momento. Di seguito, puoi trovare la guida passo passo su come eseguire questi passaggi su Chrome, Firefox e Safari.

Rimuovi da Google Chrome

Elimina le estensioni pericolose

  • Apri Chrome e fai clic sul menu (i tre punti verticali nell’angolo in alto a destra),
  • Seleziona Altri strumenti> Estensioni,
  • nell’elenco di tutte le estensioni installate, disinstallare eventuali plug-in sospetti relativi all’app indesiderata facendo clic sul pulsante Rimuovi,

Cancella la cache di navigazione e i dati del sito web

  • Dal menu di Chrome, seleziona Impostazioni,
  • Vai su Privacy e sicurezza e seleziona Cancella dati di navigazione,
  • Selezionare Cronologia di navigazione, Cookie e altri dati del sito, nonché Immagini e file memorizzati nella cache.
  • Fare clic su Cancella dati per confermare.

Cambia la home page

  • Vai alle Impostazioni del browser,
  • Cerca il sito sospetto nella sezione All’avvio.
  • Fare clic su Apri una pagina specifica o un insieme di pagine e fare clic sui tre punti per trovare l’opzione Rimuovi.

Reimposta Google Chrome

Se i metodi precedentemente menzionati non hanno funzionato, ripristina completamente Chrome:

  • Nelle impostazioni di Chrome, fare clic su Avanzate,
  • Scorri verso il basso per individuare la sezione Reimposta e ripulisci,
  • Ora fai clic su Ripristina le impostazioni ai valori predefiniti originali,
  • Confermare con l’opzione Ripristina impostazioni.

Rimuovere da Mozilla Firefox

Rimuovere estensioni pericolose

  • Apri Firefox e vai al menu (le tre linee orizzontali nell’angolo in alto a destra),
  • Selezionare Componenti aggiuntivi> Estensioni,
  • Verificare la presenza di plug-in indesiderati e rimuoverlo,

Ripristina home page

  • Aprire il menu del browser,
  • Scegli opzioni,
  • Nella sezione home, inserisci il tuo sito preferito

Cancella i cookie e i dati del sito web

  • Nel menu del browser, seleziona opzioni,
  • Vai alla sezione Privacy e sicurezza.
  • Scorri verso il basso per trovare cookie e dati del sito web,
  • Fare clic su Cancella dati,
  • Selezionare Cookie e dati del sito, nonché contenuto Web memorizzato nella cache e fare clic su Cancella.

Ripristina Mozilla Firefox

Se la cancellazione del browser non ti ha aiutato, reimposta Mozilla Firefox:

  • Dal menu del browser, selezionare Guida > Informazioni sulla risoluzione dei problemi,

  • Vai alla sezione Aggiorna Firefox e fai clic su Aggiorna Firefox,
  • Confermare l’azione facendo clic su Aggiorna Firefox.

Elimina da Safari

Rimuovi estensioni dannose

  • Apri Safari> Preferenze,
  • Fare clic su Estensioni,
  • Selezionare le estensioni indesiderate e disinstallarle facendo clic su Disinstalla,

Cookie e dati del sito web

  • Fare clic su Safari > Cancella cronologia,
  • Sotto Cancella, seleziona tutta la cronologia,
  • Fare clic sull’opzione Cancella cronologia infine.

Ripristina Safari

  • Vai a Safari> Preferenze,
  • Ora, nella sezione Avanzate, spunta il menu Mostra desktop,
  • Fare clic su Sviluppo e selezionare Svuota cache.